Wearing the mask is not trendy, is only necessary

This is day 3 of the Italian Re-opening. Life should go back to normality but honestly nothing is normal . First of all going around covered up with the surgery masks IS NOT NORMAL.

As a matter of fact I wanted to point out that we wear the masks because it’s an emergency situation, because we don’ t know how to behave with this virus yet and the only defence we have is to stay far away from those we meet in order to avoid getting infected.

For this reason PLEASE let’s not make the huge mistake of considering the mask a trendy item, let’s not make a fashion biz out of it, let’s not turn an item that is only for health purposes into a fashion item. To be honest at the beginning as a brand owner I thought it would have been cool to have our own logo mask, but right afterwards I realized that wearing and proposing a Lalla’s mask to my clients could immediately transform something that shouldn’t be desirable into something desirable and I decided NOT TO produce any mask with my logo.

As a matter of fact the way fashion works is creating desirable products , that people just can’t wait to have and to wear. This should not happen with the masks, masks should just stay as ugly and minimal as they are, simply surgery ones that have those filters we need to protect ourselves. In fact many masks around in simple cotton are not even useful against the virus but only useful for those who sell them and those who wear them thinking they are cool.

There is NOTHING fashionable in the face masks , therefore my personal wish is that the fashion biz will not spread and speculate on this terrible virus transforming and useful item into a desirable one simply because it has a logo on it.

Thank you and let’s enjoy this new kinda freedom guys !

PS. il prossimo articolo sara’ in italiano, promesso 😉

Ciao, ML

IO STO A CASA CON LALLAS

25 giorni di domiciliari italiani. Come state?

Essere privati della liberta’ di andare in ogni dove, restando confinati nelle nostre case piu’ o meno grandi puo’ essere devastante psicologicamente ma non dobbiamo mollare, la soluzione e’ vivere giorno per giorno.

Ormai ci siamo dentro e l’unica cosa che possiamo fare e’ prendere il meglio perche’ solo cosi’ si ha la forza di andare avanti senza paura ma con coraggio.

Ammetto di essere finita in un letargo creativo forzato, quando creo spesso salto la fase del disegno e vado direttamente al prototipo, dall’idea alla realizzazione, se non lo faccio sto male , e’ una specie di stato di agitazione interiore che ti tormenta finche’ non vedi e tocchi con mano il prototipo. Ecco adesso questo non e’ possibile, non devo pensare, non posso progettare, non mi riesce, tanto non potro’ toccare con mano nulla. Resterebbe solo l’idea e allora mi fermo prima e la creativita’ sfocia in altre direzioni, come la scrittura, ma quella e’ un’altra storia…

Ho vissuto due settimane in tuta e piagiama , passate a cucinare, a mangiare, a inventarmi di tutto dentro casa, a giocare coi ragazzi, a scervellarmi per capire perche’ siamo messi cosi’, ad ascoltare i bollettini di guerra dei tg, a non dormire la notte o peggio a dormire svegliandomi stanchissima dopo i peggiori incubi. Mi sono resa conto di aver messo in stand-by chi ero e cio’ che avevo costruito come molti di voi la’ fuori. Vivevo dentro a un fermo immagine, ogni giorno uguale a quello prima.

Andando avanti cosi’, in che condizioni sarei arrivata alla fine della quarantena? allora ho capito che dovevo prendere il meglio e darmi un’aggiustatina. Non avrei cambiato la vita di chi stava soffrendo ma una mamma positiva fa star bene i propri figli. Ho deciso di pensare meno e ricominciare a scrivere dato che ho piu’ tempo, di andare su fb solo a tarda sera, di guardare zero tg ma solo film, magari in inglese, di fare ginnastica tutte le mattine, di ascoltare la musica di Ludovico Einaudi, di far sparire la ricrescita bianca, di togliermi il pigiama e di mettere il mascara tutte le mattine. Poi ho messo la mia girocollo Pianeti preferita e ho chiesto a mia figlia di scattarmi una foto, quella qui sotto. La fase zombie finiva li’.

Non dimenticando chi soffre in questo momento, mi rivolgo qui a chi mi segue e che ha un pezzo Lalla’s nel cassetto, tiratelo fuori e indossatelo ! Basta giornate in pigiama, capelli in disordine, visi pallidi e barbe arruffate! State comodi ma chic!

Partecipate a #IOSTOACASACONLALLAS mandandomi una foto di voi a casa, oppure pubblicatela taggando @lallasdesign , quelle che ricevero’, le pubblichero’ una al giorno fino alla fine di questa quarantena.

Cosi’ avrete raggiunto due obiettivi, il primo sara’per voi stessi, dimostrando che trascurarsi e’ sbagliato soprattutto in questo brutto momento . Poi vedervi belli vi fara’ sentire bene e la vostra salute ne avra’ tutti i vantaggi alzando le famose difese immunitarie !

Il secondo sara’ quello di avermi aiutato a tenere vivo l’interesse per cio’ che ho creato in questi anni, rinforzando i messaggi positivi dietro al brand, messaggi da sempre legati all’importanza di tenere in vita l’artigianato italiano, di capire che basta poco a fare la differenza, di creare pezzi eco-friendly, di reciclare e non inquinare, di scegliere cio’ che indossiamo perche’ ci piace ed e’ unico, di acquistare meno e meglio, di essere liberi di essere se stessi non necessariamente legati alle mode imposte, di amare questo pianeta perche’ al momento abbiamo solo questo .

Io, dopo il Covid19 , continuero’ nella direzione intrapresa e potro’ farlo meglio se non saro’ sola ma avro’ voi tutti con me , sempre di piu’. Per il resto STIAMO A CASA ancora un po’.

Grazie a tutti, ML

PS: Le foto stanno gia’ arrivando…una figata! guardate voi stessi sul link qui sotto.

https://www.instagram.com/lallasdesign/

CATALOGO E ORDINI

I Lalla’s sono creazioni a produzione limitata, in alcuni casi personalizzata .

Possono essere ordinati o acquistati direttamente al LAB/showroom in piazza Giotto 32 ad Arezzo, prendete un appuntamento via instagram, o messenger pero’ ! perche’ io una volta creata la collezione sono in giro a farmi ispirare per la successiva oppure sono dai fornitori oppure sono chissa’ dove…

Se non siete ad Arezzo potete accedere via whatsapp al CATALOGO e ai prezzi, chiedete info oppure fate direttamente l’ordine via whatsapp , semplice no ? questo il numero: 393 4008298 , i pezzi sono limitati , la spedizione in Italia e’ gratuita, non fateveli soffiare da qualcun altro!

Ci vediamo su whatsapp !

ML

Grazie Milano

I 5 giorni a Milano sono volati via e quel che resta sono le tante facce di persone incuriosite dalle mie creazioni insieme alla vera soddisfazione di creare qualcosa a lor dire ” di nuovo “. C’e’ stato chi si e’ fermato per chiedere i materiali, chi invece solo per toccare, chi li ha indossati e chi ha deciso di metterli nella propria boutique o galleria d’arte. Italiani , stranieri, comunque persone interessate a saperne di piu’ e io non posso che esserne felice.

Quindi grazie Milano, adesso si va in produzione per spedire in Canada, in Libano, in Cina e naturalmente in giro per l’Italia !

Area Sperimenta Jewels
Homi Milano settembre 2019

ShowCase per AltaRoma

Che ne dite di passare a trovarmi a Roma questo venerdi?

Venerdi 5 Luglio dalle 11 alle 21 mi trovate a Roma nei favolosi hangar del Prati Bus District per presentarvi le collezioni PE/2020, vi aspetto e #bubtrue !

Per accedere basta screenshottare  l’immagine qui sopra e presentarla all’ingresso.