Dedicato alle mamme e non solo

Diciamolo subito, oggi sulla mamma avrete letto di tutto .

Per come la vedo io sara’ una vera Festa della Mamma solo quando la famosa domanda “Come pensa di conciliare il lavoro con la famiglia?” sara’ posta anche ai babbi e non solo alle donne-mamme . Temo non accadra’ mai, ecco perche’.

Nonostante le paginate scritte sul ruolo della donna in famiglia e i tentativi di parita’ di doveri e diritti tra uomo e donna , la mamma e’ la mamma, sara’ sempre un passo avanti all’uomo che non potra’ mai essere al suo pari perche’ e’ una questione di DNA, loro sono monodirezionali e noi multi. Mi spiego meglio : una mamma mentre aspetta che il caffe’ arrivi, svuota il lavandino, lo pulisce, carica la lavastoviglie, annaffia le piante , prepara le merende ai figli ; un babbo aspetta , fissando la moka . Ci siamo capiti ? E’ cosi’ e basta.

Quel che e’ certo e’ che ad essere mamme non ce lo insegna nessuna scuola, possiamo aver avuto un esempio da seguire o meno in nostra madre ma s’impara solo vivendo e spesso dopo tanti errori. Una mamma e’ continuamente sotto osservazione, in perenne apprendistato, per forza multitasking (bella parola inglese per dire che ne fai varie insieme, tipo caffe’-lavastoviglie-piante-merende), medico e psicologa 24h.

Sicuro e’ che ognuno ha la sua ma non e’ detto che tutte le mamme oggi li meritino questi auguri , non basta mica aver partorito per guadagnarti gli auguri, essere mamme vuol dire molto di piu’ che semplicemente mettere al mondo, vuol dire prendersi cura ed educarli.

Almeno da come la vedo io , ci sono mamme adottive migliori di quelle naturali. Come in tutte le cose, c’e’ il buono e il cattivo, il bello e il brutto e ci sono mamme assenti o presenti, mamme che ascoltano o che delegano ad altri , mamme egoiste o altruiste, mamme anaffettive o affettuose, mamme violente o dolci, mamme in carriera o in corriera, mamme ritardatarie o puntuali, mamme empatiche o indifferenti, ottimiste o pessimiste e cosi’ via. Il fatto e’ che solo voi sapete come e’ vostra madre e se si merita gli auguri, fateglieli! e voi che siete mamme e non li avete avuti, chiedetevi il perche’.

Da parte mia, sono figlia di una donna coraggiosa, forte e generosa che vorrei poter abbracciare dal vivo ma non posso piu’ da 5 anni ormai. Una donna da cui ho preso il coraggio delle azioni e la responsabilita’ delle scelte , anche quando ho dovuto lasciare la carriera nel mondo della moda perche’ ‘secondo loro ‘con tre figli non avrei mai potuto conciliare lavoro e famiglia’. Si sbagliavano.

Quindi viva le mamme che riescono a conciliare perche’ sono dei super-eroi !

baci, ML

Controcorrente

Di solito scrivo la seconda domenica del mese ma volendo parlare di Amore ho voluto scrivere oggi invece di ieri e nel giorno della festa degli innamorati io vado controcorrente.

Infatti non è dell’amore verso un’altra persona che voglio parlare oggi ma di quello che va nella direzione opposta, l’ amore verso di noi, sì perché è quello che manca !
Oggi più che mai , dopo due anni di distanza forzata tra le persone, dopo due anni di divieti e di terrore mediatico non-stop , il risultato è che la gente non ama più nulla, non si vuole più bene e tanto meno ama la vita!

Non ho problemi a dire che i contatti con gli altri si sono ridotti in modo drastico, alcuni sono spariti del tutto, amici che neanche ti chiedono più come stai , che ignorano i
messaggi, scomparsi con la scusa del lockdown e mai più sentiti, anche perché di insistere onestamente non va a nessuno. Non c’è più la voglia di divertirsi, saranno le museruole, i continui richiami a mantenere le distanze, i controlli della tessera verde, i gel disinfettanti ovunque, la difficoltà ad immaginare un futuro, sarà tutto questo ad averci levato la voglia di uscire e l’ amore per la vita ?

Credo che sia urgente un immane sforzo collettivo per guarire dalla “sindrome della tuta e divano” e ricominciare a vestirsi e ritrovare il piacere di vivere! Amare se stessi, piacersi, curarsi, sorridere e organizzare feste, cene e viaggi. Bisogna aprire l’armadio e mettersi quello che è lì fermo da più di due anni, la cosa più glamour che avete anche solo per andare al supermercato! Ribelliamoci intelligentemente all’appiattimento dentro cui ci hanno fatto sprofondare , lo so che è difficile ma è necessario riprendere in mano la propria vita nonostante i divieti, si può fare se lo vogliamo veramente. Dobbiamo andare controcorrente
utilizzando una strategia di disobbedienza intelligente, seguire la massa ci porta solo verso la depressione collettiva.

Amiamoci, usciamo da questo buio medievale fatto di paure, punizioni e divieti, la primavera sta arrivando e con lei la voglia di vivere vincerà. Dipende solo da noi, tiriamo fuori le ovaie o
le palle…chi ci sta ?

Viva l’amore e buon San Valentino!

ML

seguimi su https://www.instagram.com/lallasdesign/?hl=en

Buon Natale

Stamattina ho realizzatro che siamo già alla seconda domenica di Dicembre e quindi al mio appuntamento mensile col Blog di Lallasdesign.

Questo è ovviamente l’ultimo articolo del 2021 . Per chi non mi segue su Instagram e/o non ha avuto modo di leggere il post di ieri , potrà farlo qui.

Questo Natale ( e in generale sempre…) se potete, regalate oggetti prodotti da persone vere, che hanno una Storia da raccontare e che non sono solo oggetti prodotti in serie da multinazionali anonime dove il contributo umano conta zero.

Lallasdesign è un brand indipendente e dietro ci sono io , una mamma al cubo che un bel giorno, (circa 17 anni fa) in piena carriera nel mondo dorato della Moda, quella con la M maiuscola appunto, non si è vista rinnovare il contratto di direzione collezione accessori poiché incinta della sua prima meravigliosa pupa. Poi quando la pupetta aveva 1 anno, durante un importante colloquio di lavoro, il Ceo di un marchio top italiano ( tipo il 3° in classifica oggi …) le chiese se avesse intenzione di fare altri pupetti e lei gli disse che il figlio unico non era nei suoi progetti… Ovviamente il posto non lo ebbe ma arrivò invece il 2° pupetto. A quel punto, visto che non c’è 2 senza 3, (col contributo felice del suo uomo… ) decise di triplicare… e arrivò un’altra pupetta.
Così, per il favoloso mondo della moda Lalla non era più recuperabile e lo capì quando gli headhunters (cioè quei simpatici tizi che ti mettono in contatto con le aziende e viceversa) invece di proporle nuove posizioni, le avevano detto di farsi viva lei quando avesse smesso di allattare.
E lei li mandò tutti affa…
Si coccolò i pupetti per unpo’ d’anni eppoi un giorno, quando una tipa sconosciuta, le chiese dove aveva comprato il monorecchino che si era fatta, capì che era ora di tornare in pista ma per correre da sola.

Ecco. Volevo farvi partecipi di una piccola parte della storia dietro a un brand di gioielli non convenzionali, una storia che fa riflettere ancora una volta sulla disparita’ nel trattamento delle donne sul lavoro, soprattutto nei ruoli chiave , sul fatto che siamo costrette a scegliere tra carriera e famiglia e sul fatto che ancora oggi dobbiamo trovare la forza dentro di noi per ricominciare senza mollare anche se e’ dura e ci vuole un enorme coraggio insieme a quella sana follia che ti spinge avanti nonostante gli ostacoli , i pianti e le paure che , credetemi, ci sono anche se da fuori sembra tutto luccicoso e facile.

Fino a Natale il Lab e’ aperto sempre, per sicurezza chiamate o prenotate un orario (esclusivamente via messaggio whatsapp 339.5229798 ) . Oltre alle collezioni base trovate le Collezioni Flash di fine anno create con il meglio dello stock per fare regalini utili ( le nuove maxispille o le catene per gli occhiali ) , divertenti (gli orecchini uguali ma diversi) e in omaggio per tutti le cover Swarovski per la ffp2. 😉

Se non siete ad Arezzo , c’e’ l’ eshop, quello non chiude mai .

Grazie a tutti e buon Natale ovunque voi siate.

ML

https://shop.lallasdesign.com/

https://www.instagram.com/lallasdesign/

Benvenuti al LAB – Welcome to the Lab

Ciao Lallaspeople , eccoci alla seconda domenica di Novembre . Stamani mi sono svegliata in mezzo alla nebbia, forse sta arrivando davvero l’autunno anche se nel nostro orto continuano a maturare i pomodori , a pranzo si mangia all’aperto come a giugno e se per caso ti sei vestito un attimo piu’ invernale ti vorresti strappare tutto !

Nonostante il clima mite, manca poco piu’ di un mese a Natale e quindi e’ ora di pensare ai regali e anche a come li scegliamo. Il mercato offre di tutto di piu’ , soprattutto online dove non nego che pure io acquisto. Tuttavia , sara’ perche’ sono una romantica o forse perche’ amo scegliere per bene, preferisco toccare con mano e quindi se si tratta di comprare qualcosa che indosso io preferisco farlo dal vivo.

C’e’ un posto ad Arezzo, in Toscana dove scegliere con calma, toccare e provarsi i pezzi dal vivo e’, ancora oggi nel 2021, possibile. Quel posto e’ il Lab di Lalla’s . Il Lab e’ al primo piano di un palazzo, e’ il luogo dove si pensano, si creano e si provano i Lalla’s . E’ un luogo speciale per me ed incredibilmente magico per voi da cio’ che dite, il che mi fa un piacere immenso. Al Lab il tempo rallenta, come accadeva negli atelier degli anni cinquanta, voi siete al centro dell’attenzione , staccate la spina dal mondo frenetico la’ fuori, vi sedete sul divano , vi guardate in giro, vi prendete un te’ o un caffe’ , un cioccolatino o magari adesso un ricciarello, con calma. Basta prenotarsi la propria ora, suonare il campanello e salire al primo piano.

In un mondo sempre piu orientato al virtuale, io vado controcorrente, come i salmoni, e valorizzo i rapporti umani reali e diretti, in fondo e’ cosi’ che e’ nata la moda, ci si recava nelle sartorie e ci si faceva cucire addosso gli abiti. Al Lab, se non trovate il vostro Lalla’s, possiamo progettarlo addosso a voi.

Se credete che l’accessorio faccia la differenza, se vi piace indossare ogni giorno un pezzo diverso ma di design , se vi vestite a seconda del vostro stato d’animo, se non amate veder indossato da tutti cio’ che mettete voi, se sostenete il fatto in Italia, se non siete per la plastica, se credete che l’eleganza non sia l’esagerazione, se siete tipi rock oppure casual, urban o etnical chic, se acquistate poco ma bene e se ci tenete anche al packaging oltre che al suo contenuto, allora regalatevi o regalate un Lalla’s andandovelo a scegliere al LAB.

Durante questo periodo che precede il Natale gli orari di apertura sono 9- 20, sette giorni su sette, solo su appuntamento apparte i giorni degli OPEN DAY che saranno annunciati nelle storie di Instagram e durante i quali si entra senza appuntamento.

Infine molto importante, partendo dal concetto dello “ZERO SPRECO” e del riciclo, nei prossimi giorni uscira’ la collezione “Flash” , orecchini e collane creati con lo stock di magazzino che ho, dei veri e propri pezzi unici riconoscibili che saranno in vendita solo al LAB a prezzi pazzi !!! Tenete d’occhio le storie e instagram per vederli !

Mi spiace per chi e’ lontano dalla Toscana che dovra’ accontentarsi dei social e dei video che prometto cerchero’ di fare sempre di piu’ per portarvi virtualmente nel magico mondo del LAB. Contattatemi pure in direct per ogni info.

A tutti una buona domenica da me e dal team Lalla’s. 🙂

MLL

https://shop.lallasdesign.com/

La Pazienza con la P maiuscola

Mentre montavo gli ultimi orecchini della linea Pianeti mi sono accorta che parlavo da sola, in realta’ riflettevo a voce alta sul tempo necessario per ogni orecchino e sul relativo desiderio della mia cliente che li aveva ordinati e li stava aspettando , con la dovuta Pazienza di chi desidera proprio quella cosa li’ ed e’ disposto ad aspettare .

Oggi la Pazienza non esiste piu’, non abbiamo piu’ voglia di aspettare, i ragazzi non ne sono proprio capaci. Quelli della mia generazione sono cresciuti aspettando che le lettere d’amore fossero consegnate dai postini e che le nostre risposte arrivassero. Quella si che era pazienza e mentre aspettavi aumentava il desiderio che poi innescava la gioia all’arrivo della lettera.

Adesso tutta quella roba la’ si riduce alle due spunte blu di whatsapp , che tristezza. E se poi le due spunte non arrivano subito e’ una tragedia e se poi arrivano ma restano grige allora parte il dubbio : perche’ non legge? e se poi diventano blu allora perche’ se ha letto non risponde? non parlo solo della comunicazione di coppia ma anche di quella fra amici. Mi capita a volte di non replicare e semplicemente di leggere, non sempre e’ necessaria la replica ma ormai so bene quali sono gli amici che capiscono, agli altri devo per forza rispondere per evitare il fatidico altro messaggio :”ho visto che l’hai letto ma non hai risposto”. Magari ci voglio pensare o forse non mi va e basta.

Oggi la Pazienza con la P maiuscola e’ proprio rara. Desideriamo mangiare Thai, basta andare su una qualunque app di cibo a domicilio e cliccare, desideriamo un libro? mica si va piu’ in libreria a sfogliare , a toccare con mano , no, si va su amazon , click e possibilmente con prime , cosi’ arriva il giorno dopo. Desideriamo vedere un film ? di nuovo basta un click, una vacanza, un click e prenoti, l’ultimo pezzo del tuo cantante preferito? click e lo scarichi. Un letto ? click e lo ordini, un divano ? idem. Con un click trovi il significato di una parola su google , perche’ sfogliare pazientemente il vocabolario ? peccato che sia provato che la velocita’ con cui trovi il significato su google sia la stessa con cui poi te lo dimentichi. Con un click puoi pure avere un lui o una lei adatti alla tua personalita’ , le app di incontri sono le piu’ cliccate. Perche’ avere la Pazienza di aspettare che la persona giusta capiti ?

Allora credo che ci sia da riflettere su tutto questo e io, che vado sempre contro corrente, spero di non essere sola se ancora faccio a mano le lasagne, la pizza e coltivo i miei pomodori, avendo Pazienza che crescano . Potrei clicccare e avere una pizza in 5 minuti, ma il sapore non e’ lo stesso di quella fatta con calma e soprattutto la soddisfazione non e’ la stessa.

Solo avendo la Visione si e’ pazienti , certamente questa e’ ancora piu’ rara, ma chi ha la fortuna di essere visionario allora avra’ anche la Pazienza per percorrere il viaggio e arrivare all’obiettivo.

Conludo con una domanda, non nego la comodita’ del poter avere molto a portata di click, ma siamo sicuri che tutta sta velocita’ non ci ha tolto l’emozione dell’attesa generata dal desiderio e allo stesso tempo ci ha reso tutti dipendenti del “tutto e subito” ?

Gli orecchini Pianeti da oggi sono on-line oppure direttamente al Lab di Arezzo https://shop.lallasdesign.com/

Baci a tutti dalla Toscana, ML

Be you, be true. You are unique.

Some time ago, during the summer , I was invited to a wedding in an amazing castle in the Tuscan countryside. The place was fab , full of beautiful gardens and flowers. All was perfect and, as in a fairy tale, the bride was gorgeous in her white long dress .

I remember I was snooping around the park when I happened to bump into another bride who was there with her groom and a photographer taking pictures of the two. Nothing strange except that she was wearing the same exactly dress of my friend . I still can’t believe it ! Two brides with the same wedding dress! How could that be happening? and how would you react in a case like that ? I would be very disappointed and unhappy facing another bride dressed like me on my special day .

I think that each one of us wants to be unique, not just on our eventual wedding day, but always . It’s not pleasant seeing others wearing our same coat , cocktail dress or tie. I could accept the same pair of trainers or jeans but in any case never ever the same jewelry ! Jewels are those pieces of accessories that one wears to make a difference from the rest , you might wear the same shirt but with the right necklace, earrings or cufflinks it could end up looking different. You know what I mean right ? So, when I decided to run alone and create a new jewelry brand, the idea was to propose not just another Italian jewelry brand, but the most unique, unconventional, colored, ecofriendly, unexpected no-gender jewelry design brand for those who want to be unique. Those who choose to wear what they feel like according to their mood and not just following the fashion trends of the moment.

As a matter of fact what ever you wear , which ever color you choose, there will be a perfect Lalla’s piece that’s going to enhance your look and make you feel unique.

This is the reason why quantities are small , many collections are limited editions and we are happy that your request for customized exclusive jewelry pieces has been increasing during the last year. Thank you all for choosing Lalla’s in order to happily remain yourself and stand out at the same time !

Last but not least, to avoid any surprise I designed my own wedding dress and had my tailoress sew it. 😉 !

Here’s a sneak peak …

Stay tuned on https://www.instagram.com/lallasdesign/?hl=en, the new collections are on their way. Ciao for now, Maria Laura

E’ di nuovo MARZO

Lallaspeople, nonostante tutto, siamo a Marzo !

Esattamente un anno fa in questi giorni si stava delinaendo una realta’ surreale alla quale ci saremmo dovuti adattare velocemente e con la quale avremmo dovuto convivere a lungo e dalla quale ancora oggi non siamo fuori.

Un anno e’ passato tra divieti di abbracci, baci, carezze, strette di mano , sorrisi , un anno di relazioni online, chiacchierate con uno schermo, un anno di zoom e improbabili dirette fb , un anno di chiusure, di rossi, arancioni, gialli e arancioni rinforzati.

Quello che e’ certo, e’ che e’ stato per tutti un anno di sacrifici. Per chi ha fatto della creativita’ il suo pane quotidiano come me, e’ stato un anno di paure e di grandi domande , ho riflettuto molto sul da farsi , se mollare il mio progetto , forse un mondo chiuso in casa non avrebbe avuto piu’ voglia del futile, un mondo in tuta che se ne faceva dei Lalla’s ?

Poi un giorno una di voi mi ha illuminato, e’ arrivata al Lab e si e’ scelta il monorecchino piu’ improbabile che potesse scegliere perche’ quell’orecchino le “faceva sorridere la faccia” nonostante la mascherina. Allora ho capito che questa realta’ di look destrutturati , di abbigliamento relax quasi sciatto, di sorrisi azzerati, di volti uniformati e banalizzati dalla mascherina, aveva bisogno di una botta di vita, c’era bisogno, piu’ che mai, di distinguersi per non farsi abbattere anche nell’aspetto dalla pandemia e, invece, combatterla anche con l’estetica, distinguendosi da tutti indossando l’orecchino o la collana meno banale possibile. Quindi non ho mai mollato anzi ho creato nuovi pezzi e le Lallaspeople sono cresciute nonostante la pandemia!

Pertanto grazie a chi mi segue e soprattutto a chi indossa i miei pezzi, grazie dei sorrisi che condividete con me , dei selfie e della felicita’ che provate indossando il vostro pezzo preferito.

Ora eccoci a Marzo che per me e’ speciale , sono nata il primo e l’8 marzo e’ la festa di tutte le donne ma io ho pensato a un regalo per tutti, donne e uomini. Per tutto il mese, al Lab di Arezzo ci sara’ fino al 50% in meno sullo stock esposto, sui pezzi unici e sul campionario. . Mentre, se andate sull ‘eshop, inserendo il codice MARZOPAZZO avrete il 30% di sconto.

Vi aspetto ad Arezzo o online … le dirette fb al momento sono gia’ troppe quelle altrui , preferisco le dirette faccia a faccia dal vivo oppure sono sempre disponibile per programmare le videochiamate con whatsapp e farvi fare il tour personalizzato del Lab.

Ultima cosa importante: sono in produzione le COVER della Ffp2, ideate da me , realizzate artigianalmente ad Arezzo e impreziosite da un cristallo Swarovski. Sono in omaggio con un acquisto Lalla’s della nuova collezione o in vendita a euro 9,50. Proteggetevi con le Ffp2 e vivete !

BUON MARZO A TUTTI , fuckcovid 😉 !

ML

Per lo SHOP online https://shop.lallasdesign.com/

Addio 2020

Sembra anche a voi che questo 2020 sia durato un’eternita’? finalmente e’ arrivata la sua fine ed e’ tempo di bilanci. Questa fine d’anno, pero’, non ha per niente l’aria di essere una fine e il nuovo anno non ha l’aria di essere un nuovo inizio. Purtroppo siamo ancora immersi nella pandemia e la vera fine sara’ solo quando tutto il mondo ne sara’ fuori e il nuovo inizio sara’ solo quando tutti potremo festeggiare e riabbracciarci.

Temo che dovremo pazientare ancora per un po’ di tempo prima di festeggiare ma l’essere umano e’ un animale che si adatta e possiamo farcela, ne sono sicura.

Detto cio’, torno al bilancio e quello di quest’ anno puo’ dirsi positivo solo per il fatto di essere vivi, tanto per cominciare, poi se quelli a cui volete bene sono ancora intorno a voi, anche questo e’ motivo di bilancio positivo. Se, inoltre, qualcosa di cio’ che vi eravate proposti l’avete pure realizzato, beh direi che farete bene a concentrarvi su quello e festeggiare , perche’ poteva pure andare peggio e se ci concentriamo, sono sicura che in quest’anno qualcosa di positivo lo troviamo ed e’ da li’ che dobbiamo ripartire con fiducia ed ottimismo. La negativita’ attrae negativita’ ed abbassa le difese immunitarie, non lo dico io ma la scienza.

Esser felici per le piccole cose non vuol dire accontentarci e mollare il sogno, vuol dire avere un approccio fiducioso in noi stessi, ingegnarsi quando tutto sembra crollare. Chi non molla mai , chi non si arrende , chi vede il bicchiere mezzo pieno non e’ che lo vede mezzo pieno perche’ e’ piu’ fortunato di quello che lo vede mezzo vuoto, semplicemente ha deciso di NON guardare la parte vuota ed e’ una scelta di vita che da’ i suoi frutti anche mentre la vita si vive. Sorridere anche quando tutto va storto trasmette serenita’ a noi e a chi abbiamo intorno, un clima sereno aiuta a risolvere i problemi.

Quindi accontentiamoci di cio’ che di buono ci ha portato quest’anno perche’ chi si accontenta gode e poi pero’ diciamogli ADDIO per sempre !

L’ augurio che vi faccio per il 2021 e’ di apprezzare le piccole cose quotidiane, senza aspettarvi troppo da nessuno, cosi’ se , il troppo dovesse accadere , sarete felicemente sorpresi !

ML

For my English readers :

Does it also seem to you that this 2020 was a never ending year? Now 2020 is finally coming to its end and it’s time for balances.

However, this end of the year does not seem to be an end at all and the new year does not seem to be a new beginning. Unfortunately we are still into the pandemic crisis. Therefore the real end will only be when the whole world will be out of it and the new beginning will start only when we’ll hug each other again for real.

My friends, I’m afraid it will take some more time before we celebrate, but humans are animals that easily adapt and we’ll get out of it, I’m sure.

Having said that and going back to this year balance sheet, I think the balance can be considered positive just for being ALIVE, to begin with. Then, if those you love are still around you, that’s also a reason for a positive balance. Moreover, in case you have also achieved something new, well, I’d say you better concentrate on that and celebrate, because it could have been worse. If we concentrate, I’m sure we can find some little thing that is positive in this 2020 and that’s exactly where we must start from in 2021.

Lots of positive energy. Negativity attracts negativity and weakens our immune system according to what science says. So there is no point being negative.

Being happy for the small joys of every day doesn’t mean settling down and giving up our dream, it means having a confident approach in ourselves, striving when everything seems to collapse. Who never gives up or who sees the glass half full is not because he is more lucky than the one who sees it half empty, but simply decided NOT to look at the empty part. It is a life style choice. Being able to smile, even in hard times like these, spreads serenity around us and a peaceful atmosphere helps to solve problems.

So let’s be pleased with the bits of good this year has brought us because who is well pleased is well served . And then let’s say GOODBYE forever to 2020!

Whishing you to appreciate the small things in 2021,not expecting too much from anyone, so if “too much” happens, you’ll be happily surprised! Ciao, ML

Scegli dal divano…e relaxati.

Appena ho saputo che in Toscana eravamo in zona rossa, cioe’ in lockdown di nuovo, sul momento un senso di impotenza mi ha invaso, come lottare contro i mulini a vento, vivere dentro una mega nuvola, sospesa tra un DPCM e l’altro.

Purtroppo e’ la realta’ di questo 2020 e quelli come me , che hanno scelto di fare della propria CREATIVITA’ un lavoro , hanno due scelte, continuare a creare trovando soluzioni alternative o fermarsi aspettando che tutto passi rischiando di impazzire nel mezzo.

Ovviamente ho deciso di non mollare . Sebbene non vi sia possibile venire al Lab, che al pubblico e’ chiuso per dpcm, mi sono organizzata e chi lo desidera puo’ scegliersi una Lalla’s anche standosene sul divano perche’ io continuo a creare EMOZIONI e tu puoi indossarle o regalarle a chi vuoi .

E se poi, quest’anno, hai zero voglia di pensare a “quale regalo fare a chi”, NO PROBLEM, regala semplicemente una GIFT CARD e chi la riceve la sfruttera’ come crede , mentre tu, stando comodamente sul tuo divano, con un click ti sarai levato il pensiero!

Ecco come fare :

~Vai su shop.lallasdesign.com e clicca su Gift Card ( link qui sotto)
~Scegli tu la cifra tra le varie opzioni elencate
~Procedi con l’acquisto della Card
~Concluso l’acquisto, riceverai un’email da Lalla’s con il Codice della Gift Card da REGALARE a chi vuoi tu via whatsapp o email, sempre dal tuo divano 😉
~Il codice potra’ essere usato entro il 31 marzo 2021 sia online che al Lab di Arezzo.

Per ogni info scrivi qui info@lallasdesign.com oppure in direct su Instagram qui sotto:

https://www.instagram.com/lallasdesign/

Ecco il link all’ eshop dove oltre alle Gift Cards trovi tutte le collezioni :

https://shop.lallasdesign.com/

E’ tutto per oggi, un grande abbraccio e ci vediamo online….per forza !

ML

Il Futile utile

Ma non avete voglia di leggerezza e spensieratezza?

La’ fuori, qualsiasi cosa si debba fare, c’e’ la fila e un’aria pesante d’insofferenza di tutti quelli in fila che sbuffano e sembra abbiano una fretta dannata di tornare a casa ; ma che c’avete da fare a casa ancora ?

La mascherina e’ diventata piu’ importante delle chiavi, se esci senza ti prende un colpo, ti senti finito, disperato. Il gel te lo metti talmente tante di quelle volte che ormai le paste non sanno piu’ di crema ma di gel e il caffe’ di amuchina.

Se, come me, senza occhiali, riconoscevi poco le persone per strada, adesso saluti proprio a caso e, se ti va bene, ci becchi, altrimenti collezioni figure di cacca o forse no perche’ manco gli altri t’avranno riconosciuto…speri.

Personalmente non ho mai detto tanti “Ciao”, immediatamente seguiti da altrettanti “ma chi caz era ???”

Ai figli , la mattina, al posto di “hai preso la merenda” gli chiedi “hai preso la mascherina ?”.

Alle feste di compleanno speri che tuo figlio non sia invitato, quando fino all’anno scorso t’imbestialivi se lo escludevano.

Tutti sospettano di tutto e di tutti e quel che e’ peggio non riusciamo piu’ a sognare niente, un viaggio, un incontro, un’uscita, un concerto , un nuovo lavoro, un obiettivo da realizzare . Questa situazione ci ha reso statici mentalmente ed e’ tutto quanto troppo pesante.

Allora si’ che c’e’ bisogno di spensieratezza e soprattutto di tutto quel FUTILE UTILE a farci tornare a sognare.

Vi aspetto al Lab per una futile immersion tra i colori e la bellezza, venite a provarvi quello che vi pare e uscirete piu’ leggeri !

Baci baci,

ML

Lalla’s Lab – p.zza Giotto 32 Arezzo –
solo su appuntamento via wa 3395229798